Approfondimenti / Brevetto per software

Brevetto per software

Un  brevetto per software può essere richiesto se il software contiene uno o più algoritmi innovativi dal punto di vista tecnico. Sono software brevettabili, ad esempio, quelli relativi alla compressione dei dati, all’accelerazione video, al calcolo di parametri operativi.

Per richiedere un brevetto per software non è necessario fornire le linee di codice, mentre occorre descrivere dettagliatamente gli algoritmi innovativi e la loro interazione con il software, in particolare attraverso un documento contenente, ad esempio:

  • metalinguaggi
  • diagrammi di flusso
  • schemi a blocchi dei sistemi hardware e software utilizzati.

In ogni caso per ottenere un brevetto per software il software deve soddisfare anche i normali requisiti di brevettabilità di tutte invenzioni, in particolare la novità e l’attività inventiva.

Icone, caratteri e simboli grafici possono anche essere tutelati mediante registrazione di design, purché soddisfino sempre i normali requisiti di registrazione.

Il software gode anche della tutela (significativamente più limitata) del diritto d’autore, e può essere depositato presso un apposito registro.

Il titolare di diritti di brevetto per software o di diritto d’autore sul software ha diritto alla protezione doganale, cioè a chiedere il sequestro alla dogana di prodotti contraffatti.