Posted by Laura Ercoli on 30 maggio 2017

Marchio internazionale, crescono le domande delle imprese italiane

RAPPORTO SUL MARCHIO INTERNAZIONALE

Pubblicato il rapporto 2017 sul marchio internazionale: le imprese italiane hanno depositato quasi il 15% di domande in più, mentre la Cina è il paese con il maggior tasso di crescita, oltre ad essere il più designato nelle domande.

marchio internazionale

Nato ben 126 anni fa ma sempre più attuale, il marchio internazionale si fonda sul Sistema di Madrid per la registrazione internazionale dei marchi, complesso di accordi internazionali che permette di registrare un marchio in un massimo di 98 paesi presentando una sola domanda.

I vantaggi dell’uso del Sistema di Madrid per la registrazione di un marchio in diversi stati esteri sono evidenti: depositare un marchio in più paesi comporta comunque l’ottenimento di tante registrazioni nazionali quanti sono i paesi di interesse; il sistema del marchio internazionale permette all’utente di seguire un’unica procedura, evitando i singoli depositi nazionali, riducendo al minimo i passaggi burocratici e godendo di una riduzione delle tasse applicate dai singoli uffici nazionali competenti per il rilascio della registrazione in ciascun paese.

Non è dunque un caso che ad oggi siano stati registrati oltre un milione e 300 mila marchi internazionali.

Il successo del Sistema di Madrid presso gli utenti è confermato anche dal rapporto Madrid Yearly Review 2017, contenente le statistiche sul marchio internazionale aggiornate al 2016, pubblicato recentemente dall’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (OMPI) che gestisce le domande di registrazione di marchio internazionale.

Il marchio internazionale: le statistiche aggiornate

Nel 2016 l’OMPI ha ricevuto circa 52.500 domande per la registrazione di marchio internazionale, battendo tutti i record precedenti anche come tasso di crescita: +7,2% rispetto all’anno precedente, l’aumento più marcato dal 2010.

marchio_int1

Copyright WIPO (2017), Madrid Yearly Review 2017: International Registration of Marks, WIPO, Geneva.

I paesi di provenienza delle domande di marchio internazionale

La crescita è dovuta soprattutto alle domande provenienti dalla Cina, che aumentano di quasi il 70% rispetto all’anno precedente e rappresentano nel 2016 quasi il 37% del totale, e da quelle provenienti dalla Germania, alla quale si deve circa il 21% del totale.

Nel 2016 i paesi che in assoluto hanno presentato più domande di registrazione di marchio internazionale sono gli Stati Uniti (7.741 domande), seguiti dalla Germania, dalla Francia e dalla Cina, che con 3200 domande balza dal nono al quarto posto nella classifica dei più forti utilizzatori del Sistema di Madrid.

Italia, in crescita le domande di marchio internazionale

In notevole aumento le domande di marchio internazionale depositate da imprese italiane, con un +14,4% in più che posiziona l’Italia al sesto posto in classifica davanti a Regno Unito, Giappone, Australia e Paesi Bassi.

Italia e marchio internazionale

Copyright WIPO (2017), Madrid Yearly Review 2017: International Registration of Marks, WIPO, Geneva.

L’aumento delle attività di registrazione di marchi all’estero da parte delle imprese italiane potrebbe in parte essere dovuta al regime di tassazione agevolata patent box che era ancora applicabile ai marchi nel 2016.

A partire dal 2017 i marchi sono esclusi dalle agevolazioni patent box,  che rimangono in vigore per brevetti, design, know how e software protetto da diritto d’autore.

Le imprese che hanno depositato più marchi internazionali

Con 150 domande di marchio internazionale, la francese L’Òreal è al primo posto, seguita dalla britannica Glaxo Group (141 domande), mentre le tedesche BMW (117) e Lidl (112) precedono la svizzera Novartis. La BMW e la Glaxo Group mostrano la maggior crescita di domande nel 2016 (+77 e +73 domande rispettivamente).

Le top 12 società per numero di depositi sono tutte europee, con la Apple prima fra le non europee in 13° posizione.

I paesi più richiesti

La Cina è lo stato che compare più spesso fra i paesi scelti dagli utenti per la registrazione di un marchio internazionale, seguita dall’Unione Europea, che può essere designata in una domanda di marchio internazionale tramite il marchio dell’Unione Europea (già noto come marchio comunitario). Seguono gli Stati Uniti, la Russia, il Giappone e la Svizzera.

Per informazioni
Hai necessità di registrare un marchio all’estero? Contattaci senza impegno per un preventivo o altre informazioni

Contenuti correlati

Approfondimenti: marchio internazionale
Elenco dei paesi aderenti al Sistema di Madrid

Related posts